DriveShaft

Pare esistano veramente:

http://www.driveshaftband.com/

:)

Namaste

(tnx Manu)

5 commenti:

  1. You all, everybody
    You all, everybody

    RispondiElimina
  2. (You All) Everybody


    Rock and roll, man

    I walk around my town
    Watch the people come and go
    I watch them up and down
    And I see what they don't know
    They have given up on me
    I can see it in their eyes
    Well, I have given up on you
    And I think you should realise

    You all, everybody
    You all, everybody
    I don't like you stupid people
    Wearing expensive clothes
    You all everybody
    You all, everybody

    You all everybody

    I know you see what I have been
    And compare with what I am
    But I don't care now what you've seen
    I'm just doing what I can
    You say you've given up on me
    And you say it like I should care
    Well I have given up on you
    And no, I don't want to “share”

    Chorus

    You all everybody

    And will you get the message now?
    When I cross my heart and shout it out damn loud?

    Chorus


    You all everybody
    Yeah, you all everybody

    RispondiElimina
  3. Namasté
    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
    (Reindirizzamento da Namaste)
    Vai a: Navigazione, cerca
    Namasté, namaste, namasteé o namaskar (नमस्ते) è un saluto originario della zona di India e Nepal, e usato comunemente in molte regioni dell'Asia. Può essere utilizzato sia quando ci si incontra che quando ci si lascia. Viene di solito accompagnato dal gesto di congiungere le mani, unendo i palmi con le dita rivolte verso l'alto, e tenendole all'altezza del petto, del mento o della fronte, facendo al contempo un leggero inchino col capo. Nella cultura indiana, questo gesto è un mudra, un gesto simbolico utilizzato anche nello yoga. Namaskar è una variante usata per esprimere particolare deferenza.


    Significati
    La parola namaste letteralmente significa "mi inchino a te", e deriva dal sanscrito: namas (inchinarsi, salutare con reverenza) e ti (a te). A questa parola è però implicitamente associata una valenza spirituale, per cui essa può forse essere tradotta in modo più completo come saluto (mi inchino a) le qualità divine che sono in te. Unita al gesto di unire le mani e chinare il capo, potrebbe essere resa con: unisco il mio corpo e la mente, concentrandomi sul mio potenziale divino, e mi inchino allo stesso potenziale che è in te. In sostanza, dunque, il significato ultimo del saluto è quello di riconoscere la sacralità di ognuno di noi.


    Diffusione
    Namaste è una parola Hindi e quindi viene utilizzata in tutte le regioni in cui si parla questa lingua o suoi dialetti. È soprattutto diffusa nelle culture buddhiste. In alcune zone dell'India (in particolare nelle aree dove si parla il Punjabi) viene usata solo per salutare gli induisti, mentre altre formule vengono usate per salutare i musulmani. Al giorno d'oggi la parola namaste è piuttosto nota anche in occidente, ed è diventato un saluto tipico nei gruppi che apprezzano le filosofie e le religioni orientali, oppure semplicemente lo yoga. È piuttosto frequente l'uso di questo saluto, per esempio, nelle comunità legate al fenomeno della New Age.

    RispondiElimina

Vuoi vedere anche...

Related Posts with Thumbnails