08 febbraio 2016

Come scegliere il titolo di un romanzo


La prima cosa che ci attrae di un libro è sicuramente la copertina ed è per questo che bisogna scegliere bene cosa piazzare sulla cover per attrarre l'attenzione del potenziale acquirente\lettore.

Ci sono moltitudini di trattati di marketing che spiegano qual è la soluzione migliore, a partire dai colori da utilizzare, l'impostazione dei caratteri, margine, formato e persino sull'immagine da realizzare.
Ma vogliamo parlare del titolo? A mio parere anche il titolo ha un'importanza rilevante. Un titolo strano, altisonante e che suona bene all'orecchio, accende la curiosità. È per questo che spesso vengono utilizzati titoli che c'entrano ben poco con il contenuto dell'opera. Occhio, però, a non esagerare, perché, se il nostro scopo non è solo vendere, bisogna tener conto che il lettore spesso è indispettito da un titolo che non ha niente a che fare con il tema trattato.
Qual è la giusta misura? Non esiste niente di infallibile e di certo. Io ho sempre scelto titoli corti, di impatto, con un massimo di tre parole, che saltasse all'occhio e che richiamasse in buona sostanza quel che era il punto focale del romanzo.
E qui devo fare una confessione. Ho scritto romanzi a partire dal titolo, perché mi sembrava perfetto per un romanzo. È il caso di Abisso di Anime, ma anche di Inferno 17 e La Prigionia del Cielo. Sono da quelle poche parole e ho sviluppato una trama, che, come spesso succede nel mio caso, si è scritta da sé durante la stesura, senza sapere bene dove volevo andare a parare.
Ci sono state invece delle volte che fino all'ultimo minuto dalla pubblicazione ero dubbioso sul titolo. E quindi in questi casi stilo una lista e scelgo quello che ritengo migliore.
Per finire posso aggiungere, con un pizzico di melodramma, la soluzione migliore è seguire le proprie sensazioni. Se un titolo vi suscita emozioni, allora, molto probabilmente, è la scelta giusta

16 dicembre 2015

Grexit Apocalypse di Alessandro Girola

Ho letto molto di Alessandro Girola, non tutto, perché sforna ebook a ritmo vertiginoso e io ho solo una vita.
Lo ammetto, ho comprato Grexit Apocalypse per inerzia, a scatola chiusa, perché ho sempre stimato Alex come autore. Ho aperto il file sul mio smartphone, con l'intenzione solo di spulciare qualche riga per curiosità e invece in pochi giorni di lettura l'ho finito.
Questi sono i libri migliori. Quelli che magari avevi intenzione di leggere poi, quando hai più tempo, e invece ti tirano dentro, fino alla fine, col fiato sospeso, con la sensazione di meraviglia a ogni pagina, con quella smania di arrivare all'epilogo e poi un poco di delusione per averlo già finito.
Non racconterò la trama, non giudicherò i personaggi, né lo stile o l'ambientazione. È tutto l'insieme che funziona, anche il fatto di aver raccontato la vita di personaggi che conosciamo e che leggiamo tutti i giorni sulle cronache dei giornali.
Alex in quest'opera ha dimostrato la sua preparazione nell'affrontare con maturità determinati argomenti, scrivendo un romanzo dal respiro internazionale e trattando di politica, organizzazione militare, storia ed economia con dovizia di causa.
Si respira la sua passione per la scrittura, il divertimento che prova nel costruire universi coerenti, nel rendere credibile il fantastico collocandolo nel quotidiano. Perché è questo che uno scrittore deve fare, la sua meta, il suo fine, ciò per cui deve gioire. Intrattenere e divertire il lettore e questo Alessandro lo sa fare incredibilmente bene.
Leggetelo.

21 novembre 2015

Libertà!

Non sono uno scrittore di successo (per il momento :)), ma non sono nemmeno sconosciuto, o emergente. Sono uno scrittore, punto.
Mi piace generare mondi, universi, storie credibili, ma anche incredibili.
Non ho paura di affrontare gli editori, non ho nessun problema a farlo, ma ho scelto consapevolmente di non sprecare tempo a inviare manoscritti perché i tempi di risposta in Italia (quando qualcuno si degna di risponderti, ovviamente) sono altissimi.
Non starò ad annoiarvi sulle motivazioni. Ho conosciuto le difficoltà dell'essere un editore dall'altra parte della barricata, e, nonostante la buona volontà mia e dei miei compagni di avventura, gestire una casa editrice non è semplice, e nel nostro piccolo ci siamo dovuti scontrare con la realtà oggettiva di non poter rispondere a tutti e di veder dilatare i tempi di valutazione per mancanza di personale, tempo e mole di lavoro.
Premesso questo, ribadisco, non invio i miei lavori agli editori per paura del confronto, del rifiuto, o di chissà cosa, ma per la libertà.
Libertà di scrivere quello che mi pare, libertà di scegliere collaboratori capaci e fidati, libertà di scegliermi la cover, il font, il formato come garba a me. Libertà di decidere il prezzo, la piattaforma di distribuzione e la promozione. Insomma, totale libertà di gestire le mie opere come mi va e prendere sul prezzo di copertina, non il 5-10%, ma il 60-70%.
Certo, non ci campo, con le royalties di autore indie al limite mi pago qualche bolletta. Ma in futuro, chissà.
Io non ho intenzione di smettere. Scriverò finché avrò la forza di farlo, finché avrò qualcosa da dire, finché il filone non si esaurirà (ma, fidatevi, credo sia inesauribile). Se non potrò usare più le mani, userò i piedi (niente battute, please). La voce, il pensiero, una dattilografa (preferibilmente gnocca).
Certo, non sono un idiota. Io non vado a cercarli, ma se loro vengono da me, valuterò per bene le opzioni e se mi converrà. Però... ho come l'impressione, sempre più radicata, che tra le grandi sorelle esista una black list con la maggior parte degli autori indie un po' rompicoglioni.
Io non sono uno scassapalle, ma di certo ho sempre dichiarato apertamente il disastro dell'editoria italiana.
Quindi, rassegnatevi, ho ancora tantissime storie in canna, e dovrete sopportarmi per un bel pezzo.

(lo ammetto sono stato ispirato da questo post di Davide Mana,)

18 novembre 2015

Abisso di Anime gratis per 24 ore

Oggi mercoledì 18/11 Abisso di Anime in formato digitale è in promozione gratis per 24 ore.
Approfittatene!

SINOSSI:
Paolo Foresta è un ex prete che ha perso la fede. Cerca di distanziarsi da quello che era la sua vita, ma il mistero della morte e dell'aldilà torna presto a tormentarlo. 
Le domande che lo assillano lo porteranno a risposte inquietanti, oltre la sfera del reale.

Link scheda su Amazon.it

17 novembre 2015

Due recensioni per Vargo Marian: il cinico e l'acqua santa

Recensioni di un proprio lavoro, anche se un racconto breve, fanno sempre piacere. Soprattutto perché so bene quanto sia difficile lo scoglio di recensire un ebook selfie pubblicato su Amazon.

La prima recensione è a cura di Alberto Marcigaglia su un sito che, lo dico sinceramente, non conoscevo. Trattasi di Kuiperbelt.it, che, a quanto vedo, si dato come obbiettivo una mission impossible, cioè far conoscere le opere di editori fuori dal circolo delle grandi sorelle e autore indie.
La recensione di Vargo Marian: il cinico e l'acqua santa la trovate qui

La seconda, come accennato, è una recensione cliente su Amazon.it a cura di Fabio R. Crespi.
Ringranzio sentitamente chi scrive commenti e impressioni, soprattutto se ben articolate come questa, perché non tutti hanno la voglia e il tempo di lasciare la propria opinione su un libro.
Per un autore questo è oro. È uno strumento essenziale per capire se quello che stiamo facendo è cosa buona, quindi ben vengano tutte le recensioni, sia negative che positive.
Queste due sono positive :).
Ecco il link su Amazon.

13 ottobre 2015

Abisso di Anime disponibile su Amazon

Abisso di Anime, il mio nuovo romanzo, è già disponibile su Amazon, a 1,99 euro.

Sinossi: Paolo Foresta è un ex prete che ha perso la fede. Cerca di distanziarsi da quello che era la sua vita, ma il mistero della morte e dell'aldilà torna presto a tormentarlo. 
Le domande che lo assillano lo porteranno a risposte inquietanti, oltre la sfera del reale.

14 settembre 2015

Il Sangue degli Angeli in formato cartaceo con nuova cover

Sull'onda dell'entusiasmo suscitatomi da CreateSpace, presto arriveranno i formati cartacei di tutti i miei romanzi.
Ho colto l'occasione per rinnovare le cover e renderle un po' più accattivanti e, diciamocelo sinceramente, un pelo più professional.
Il Sangue degli Angeli è già disponibile su Amazon e lo trovate a questo indirizzo.

Vuoi vedere anche...

Related Posts with Thumbnails